CONTRATTUALISTICA
La Contrattualistica è quella branca del Diritto Civile che si occupa, come suggerisce il nome stesso, di contratti e obbligazioni. Si tratta di un disciplina molto antica in quanto poggia sulla necessità degli uomini di regolamentare la cessione di oggetti e beni. In particolare negli ultimi anni tale branca del diritto ha assunto un ruolo centrale in ambito socio economico e nella tutela dei consumatori e dei loro diritti.
 
Concetto e caratteristiche generali del contratto

Stando all'art.1321 del Codice Civile, il contratto è quell'accordo vincolante tra due o più parti atto a costituire, regolare o estinguere tra queste un rapporto giuridico patrimoniale. La natura del contratto contempla una duplica anima: da una parte è infatti un atto giuridico in quanto crea un rapporto, mentre dall’altra è un regolamento poiché regola il rapporto stesso.
 
Le prerogative necessarie per la creazione di un contratto sono:
 
  • Accordo tra le parti (detto anche consenso): si concretizza nella convergenza spontanea delle volontà di entrambe le parti;

  • Causa: identifica la funzione economico-sociale del contratto;

  • Oggetto: è la prestazione che una parte delle due parti ha l’obbligo di eseguire in favore dell’altra o il diritto che viene trasferito dal contratto che deve essere possibile, lecito, determinato o determinabile;

  • Forma: si concretizza nella modalità in cui si manifesta la volontà delle parti.
 
È opportuno sottolineare come, secondo l’art.1418, affinché il contratto non venga considerato nullo, è necessaria la compresenza di tutti e quattro i requisiti sopra citati (quello della forma solamente quando è previsto a pena di nullità - forma ad substantiam). Inoltre è fondamentale tenere presente che un contratto non può essere sciolto a proprio piacimento, ma solamente per mutuo consenso e per cause ammesse esplicitamente dalla legge (risoluzione del contratto, rescissione del contratto, annullamento del contratto).
 
Contratti d’impresa

Un campo di applicazione particolarmente importante della contrattualistica è costituito dai contratti d’impresa: sotto questa dicitura rientrano non solo tutti quei contratti stipulati dagli imprenditori con lavoratori, clienti e fornitori, necessari per assicurarsi i fattori produttivi funzionali allo svolgimento dell’attività d’impresa, ma anche quelli finalizzati alla distribuzione, finanziamento e alla riscossione dei crediti.
 
La presenza di una struttura imprenditoriale è un requisito fondamentale per molti contratti d’impresa in quanto, senza di essa, non potrebbero essere stipulati contratti di appalto, assicurazione, subfornitura o contratti bancari. Per quanto concerne le altre tipologie - come quello di trasporto, somministrazione o spedizione - hanno una reale funzione solo se posti in essere da un imprenditore, pur non essendo a loro riservati. I requisiti essenziali per un contratto d’impresa sono:
 
  • Insensibilità alle vicende personali dell’imprenditore;
  • Trasferimento automatico del contratto in capo a colui che subentra all’imprenditore nell’esercizio dell’attività.
 
È opportuno sottolineare come i contratti d'impresa, presupponendo che una delle due parti sia costituita obbligatoriamente da un imprenditore, sottopone i contratti stipulati da questa figura ad una particolare regolamentazione giuridica nei seguenti settori:
 
  • Rappresentanza: a seconda delle imprese, l’imprenditore può ricoprire il ruolo di institore, procuratore e commessi rispondendo ad obblighi e doveri differenti.

  • Cessione del contratto: secondo quanto disposto dalla legge, l’imprenditore cessionario può subentrare nei contratti aziendali senza il consenso del contraente ceduto.
​​
  • Conclusione del contratto: per quanto riguarda questo aspetto, la morte e incapacità dell’imprenditore sopravvenute non portano all'inefficacia di accettazione/ proposta.
 
Infine è fondamentale tenere presente che ogni contratto presuppone un obbligo che deve essere rispettato agli occhi della legge e che, di conseguenza, il suo mancato ottemperamento comporta delle conseguenze giuridiche (quali ad es. l’inadempimento contrattuale).
 
Per questa ragione è preferibile rivolgersi ad un professionista che, sia in via preliminare che successivamente alla conclusione del contratto, tuteli i propri diritti. Se sei quindi alla ricerca di un avvocato esperto di contrattualistica a Milano potrai rivolgerti allo Studio Legale Mazzotta.
Studio Legale Mazzotta
Via Raffaello Sanzio, 24
(20149) – Milano
Tel. 02.49480569
Cell. 339.8527988